fbpx

Title

Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et dolore feugait

Category Archive Formazione Costante

La sterilizzazione degli strumenti

Soprattutto a seguito della pandemia, nei centri estetici, l’attenzione all’igiene e alla sterilizzazione degli strumenti utilizzati per manicure e pedicure è di vitale importanza.

Gli strumenti utilizzati per manicure e pedicure possono essere veicoli di infezioni batteriche, fungine e virali se non adeguatamente sterilizzati. Batteri come lo Staphylococcus aureus, funghi come la Candida e virus come l’epatite B e C possono facilmente trasferirsi da un cliente all’altro attraverso strumenti contaminati. La sterilizzazione elimina questi patogeni, garantendo un ambiente sicuro sia per i clienti che per gli operatori.

Inoltre, oggigiorno un centro estetico che trascura le pratiche di sterilizzazione rischia di danneggiare irreparabilmente la propria reputazione. Le recensioni negative legate a infezioni contratte durante i trattamenti possono diffondersi rapidamente, compromettendo la fiducia dei clienti e la credibilità del centro. Al contrario, un impegno evidente nella sterilizzazione dimostra professionalità e attenzione ai dettagli, fattori che attraggono e fidelizzano i clienti.

Per garantire che gli operatori dei centri estetici siano adeguatamente formati nelle tecniche di sterilizzazione ha sviluppato un corso di sterilizzazione completo, che spazia dall’analisi dei vari metodi di sterilizzazione, fino all’esecuzione pratica del processo di sterilizzazione. Questo corso non solo migliora le competenze degli operatori, ma assicura che ogni cliente riceva un servizio sicuro e igienico.

Se sei interessata ad implementare nel tuo istituto un corretto processo di sterilizzazione degli strumenti, potendo contare su una selezione delle migliori autoclavi e attrezzatture di supporto alla sterilizzazione, oltre che a un corso di formazione dedicato, per te e tutto il tuo staff, contattaci per ricevere maggiori informazioni.

Il tocco finale protagonista dell’estate: la protezione solare

Durante il periodo estivo, la protezione solare diventa un alleato indispensabile per la salute della pelle e per questo motivo deve diventare il protagonista della fase finale di tutti i trattamenti, non solo di quelli di estetica avanzata!

L’applicazione della protezione solare è infatti fondamentale alla fine di ogni trattamento, specialmente nelle aree che verranno esposte al sole. Questo passaggio, sebbene spesso sottovalutato, può fare una grande differenza nella salvaguardia della bellezza e della salute della pelle per diversi motivi:

  1. Prevenzione dei Danni Solari: La pelle trattata in cabina è spesso più sensibile e vulnerabile ai raggi UV. L’applicazione della protezione solare aiuta a prevenire danni come arrossamenti, irritazioni, e invecchiamento precoce della pelle.
  2. Salvaguardia dei Risultati: Molti trattamenti estetici, come peeling chimici, microdermoabrasione e laser, rendono la pelle temporaneamente più suscettibile ai danni solari. Proteggere la pelle post-trattamento garantisce che i risultati ottenuti non vengano compromessi dall’esposizione al sole.
  3. Educazione del Cliente: Applicare la protezione solare alla fine del trattamento serve anche come promemoria per i clienti sull’importanza di proteggere la loro pelle quotidianamente, specialmente dopo aver subito trattamenti estetici.

L’applicazione della protezione solare alla fine di ogni trattamento estetico durante il periodo estivo è un passaggio essenziale per proteggere la pelle dai danni del sole e mantenere i risultati ottenuti. Questa buona abitudine non solo dimostra professionalità e attenzione al cliente, ma contribuisce anche a educare i clienti sull’importanza della protezione solare, aiutandoli a mantenere una pelle sana e radiosa tutto l’anno.

In tal senso, un alleato prezioso è sicuramente Beauty Defence SPF 50, il latte spray ad alta protezione, che oltre a proteggere la pelle dalle radiazioni UVA e UVB, svolge una delicata azione lenitiva, grazie alla presenza nella sua formula degli estratti di Malva e Calendula provenienti da agricoltura biologica.

Intervista alla nostra Esperta di epilazione laser Irene Coppola

All’interno del team Tecnocosmesi Group, Irene Coppola è il punto di riferimento centrale sul tema della fotoepilazione laser, grazie alla sua esperienza e competenza sul campo. Oggi, oltre a essere la specialista laser presso il suo istituto Skinfeel Beauty Lab di Trapani, è la referente laser del circuito di centri estetici Easy-Epil, all’interno del quale si occupa di formazione e assistenza nelle diagnosi e consulenze. Ma come è iniziato il suo viaggio verso questa specializzazione?

L’Inizio del percorso di specializzazione

Il percorso di Irene è iniziato quasi contemporaneamente al lancio sul mercato della tecnologia del laser a diodo. “Seguendo i primi corsi di formazione, ho subito compreso lo stretto legame tra laser e influenze farmacologiche,” racconta Irene. Essendo una corsista della facoltà di chimica e tecnologia farmaceutica, ha approfondito il tema con ricerche scientifiche, un’attività che continua ancora oggi. Questa passione l’ha portata, nel 2018, a sviluppare il primo corso di approfondimento sul trattamento laser firmato Tecnocosmesi Group.

La domanda più frequente: la Cadenza delle Sedute

In sei anni, Irene ha formato quasi 100 estetiste attraverso corsi online e dal vivo. La domanda più frequente riguarda la cadenza delle sedute di fotoepilazione. “La frequenza delle sedute deve variare in base alle diverse zone del corpo,” spiega Irene. Lo schema proposto nei suoi corsi è basato su studi scientifici che indicano la durata media delle diverse fasi del ciclo del pelo. Tuttavia, una criticità comune è legata alle formule di noleggio delle apparecchiature, che spesso non permettono di seguire perfettamente il ciclo di vita dei peli. Questo è un punto cruciale che Irene sottolinea sempre agli operatori del circuito Easy-Epil.

Personalizzazione dei Trattamenti

Un’altra domanda frequente riguarda la necessità di modificare i valori pre-impostati delle macchine a seconda della zona trattata e del fototipo del cliente. “Abbiamo sviluppato un corso che spiega il motivo dietro ogni variazione dei parametri,” afferma Irene. Il suo obiettivo è offrire una formazione indipendente dalle aziende produttrici delle tecnologie, che si limitano ad insegnare ad utilizzare le proprie apparecchiature, rendendo le estetiste autonome e capaci di personalizzare ogni trattamento in base alle specifiche esigenze del cliente, a prescindere dalla tecnologia utilizzata.

Laser e ceretta: amici o nemici?

In tutti quei casi in cui i risultati stentano ad arrivare con la formula standardizzata della seduta mensile, come il petto o la schiena degli uomini, alcune aziende suggeriscono l’uso della ceretta tra una seduta e l’altra, una pratica che Irene critica fortemente. “Purtroppo non è la prima volta che sento parlare di questi escamotage per addolcire il cliente e fargli percepire un risultato nello sfoltimento dei peli che in realtà è solo fittizio! La ceretta, infatti, estirpando il pelo alla radice non fa altro che alterare il lavoro per step sulla zona seguendo il ciclo di vita dei peli. Il risultato infatti è che sul momento i peli sembrano diminuire ma a distanza di qualche mese saranno di nuovo gli stessi” spiega Irene. 

Dibattito tra Medici ed Estetiste

Il confronto tra trattamento di epilazione laser è sempre un ambito caldo del confronto tra medici ed estetiste. Secondo Irene “i peli superflui sono un inestetismo e non una patologia. La legge consente alle estetiste di utilizzare il laser per la fotoepilazione entro certi limiti, e con gli strumenti a disposizione otteniamo ottimi risultati. La scelta spetta al cliente, che deve valutare la qualità del servizio e il prezzo.”

Affrontare l’Irsutismo

Una delle problematiche più comuni nel campo dell’epilazione laser è l’irsutismo, su cui Irene ha concentrato molti dei suoi studi. “L’irsutismo può essere una condizione genetica o il risultato di un fattore esogeno,” spiega Irene. Per lei questa problematica rappresenta una sfida ma anche una grande soddisfazione professionale, che vede il suo lavoro come un’opportunità per aiutare le persone a ritrovare la fiducia in se stesse. Nei suoi corsi, Irene dedica ampio spazio a questa problematica, offrendo una guida pratica per la sua individuazione e per lo sviluppo di un percorso di trattamento specifico.

Vuoi saperne di più sulla nostra offerta formativa nel campo dell'epilazione laser?
Visita le pagine dedicate ai nostri corsi!

Silvia Coppola al Cosmetic Summit organizzato da Cosmofarma per parlare di Generazione Z e Skincare

Il 20 Aprile scorso la nostra Silvia Coppola ha partecipato come relatore al Cosmetic Summit, il convegno dedicato alla dermocosmesi, organizzato da Cosmofarma in collaborazione con Cosmetica Italia. Il tema di quest’anno dell’evento è stato “I Giovani in Farmacia”. La Gen Z è infatti un pubblico molto interessante per il segmento skincare e utilizza dei criteri di scelta del cosmetico totalmente nuovi rispetto ai suoi predecessori: per questo motivo la nostra responsabile marketing ha presentato un intervento dal titolo “Come progettare una customer experience coinvolgente per la Generazione Z in farmacia”.

Analizzare le tappe della customer experience che porta un teenager dal conoscere un cosmetico sui social fino a scegliere dove acquistarlo e diventarne infine promotore nella sua cerchia di amici e familiari è infatti fondamentale per riuscire ad attivare tutti gli strumenti di comunicazione necessari a farlo diventare un cliente fidelizzato.

Di seguito i punti chiave dell’intervento:

  • il social su cui i giovani vengono a conoscenza dell’esistenza di un prodotto cosmetico è Tik Tok
  • i ragazzi si sentono molto preparati sul make-up, ma vorrebbero saperne di più sulla skincare, in particolare in riferimento a pori dilatati, acne e rughe!
  • anche se si documenta sui prodotti online, la Generazione Z preferisce effettuare il primo acquisto di un cosmetico in un punto vendita fisico, per poter chiedere consigli e provare il prodotto
  • i teenager amano sperimentare prodotti anche della stessa categoria quindi sono difficilmente fidelizzabili da un brand o da un canale

E tu hai mai individuato il tuo cliente ideale analizzandone bisogni e aspettative per riuscire a fidelizzarlo?

Chiedici maggiori informazioni sul nostro programma di consulenza personalizzata Next to You e la nostra Silvia Coppola ti aiuterà a sviluppare una strategia marketing vincente per il tuo istituto, iniziando proprio dall’individuazione del tuo cliente target!!

error: Contenuto protetto da Copyright