fbpx

Title

Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et dolore feugait

Category Archive Consulenza Personalizzata

Cos’è l’up-selling e come puoi usarlo per guadagnare di più con i servizidi manicure e pedicure

L’upselling è una strategia di vendita che consiste nel proporre al cliente l’acquisto di un prodotto o servizio più costoso o di aggiungere degli extra a quello che ha già scelto. All’interno di un centro estetico, questa tecnica può essere particolarmente efficace per incrementare la marginalità dei servizi di manicure e pedicure molto richiesti durante la stagione estiva!

Di seguito troverai alcuni consigli pratici per implementare l’upselling in modo efficace:

1. Conoscere il Cliente e Personalizzare l’Offerta

Per utilizzare l’upselling in modo efficace, è fondamentale conoscere le esigenze e le preferenze dei propri clienti.

Cosa fare: Offri una consulenza personalizzata prima di iniziare il trattamento, suggerendo prodotti e servizi aggiuntivi che potrebbero migliorare l’esperienza del cliente.

2. Formazione del Personale

Il personale è il punto di contatto diretto con i clienti e la loro capacità di proporre upselling può fare la differenza

Cosa fare: Organizza sessioni di formazione periodiche in cui il personale impara tecniche di comunicazione efficaci e conosce a fondo i prodotti e i servizi disponibili.

3. Creare Trattamenti Combinati

Un modo semplice per fare upselling è quello di creare dei trattamenti che combinano diversi servizi. Ad esempio, .

Cosa fare: crea un “Pacchetto Lusso” che include una manicure, una pedicure, e un trattamento esfoliante per i piedi potrebbe essere offerto a un prezzo leggermente inferiore rispetto alla somma dei singoli servizi.

4. Proporre Prodotti Complementari

Spesso i clienti sono disposti ad acquistare prodotti per la cura dei piedi o delle mani da utilizzare a casa.

Cosa fare:  Dopo il trattamento, suggerisci prodotti specifici che possono aiutare a mantenere i risultati ottenuti, come oli per cuticole, creme specifiche per la cura a casa di mani e piedi.

5. Offerte Temporanee e Promozioni

Le offerte limitate nel tempo possono spingere i clienti a provare servizi aggiuntivi che normalmente non avrebbero considerato. Ad esempio,

Cosa fare: offri uno sconto per un periodo limitato di tempo su un trattamento di pedicure deluxe se viene acquistato insieme a una manicure e comunica questa opportunità su tutti i tuoi strumenti di interazione con i clienti.

Ti piacerebbe ricevere altri consigli utili a migliorare la tua capacità di gestione del centro per aumentare i tuoi guadagni?

Scopri il nostro programma di formazione online Business Training, una piattaforma con oltre 30 video sui principali argomenti di marketing e di management ricchi di consigli da mettere subito in pratica per migliorare la tua capacità di gestione dell’istituto e aumentare i tuoi incassi.

L’importanza della consulenza dell’Estetista nella scelta della protezione solare

La protezione solare è più di un semplice cosmetico, poiché oltre a preservare la bellezza della pelle, è anche un prodotto fondamentale per la sua salute.

Proteggere la pelle dalle radiazioni UV infatti non serve soltanto a prevenire macchie cutanee o invecchiamento precoce, ma è di fondamentale importanza anche per la prevenzione di ben più gravi eritemi solari o tumori alla pelle.

Come noto la vendita di questo tipo di prodotti avviene principalmente in farmacia e nella grande distribuzione, ma nonostante ciò, l’Estetista può offrire un valore aggiunto che va oltre il prezzo del prodotto, ovvero la consulenza personalizzata e professionale nella scelta del solare più adatto ad ogni cliente.

Nel guidare la cliente nella scelta del solare più adatto a Lei, l’Estetista deve tenere in considerazione diversi fattori, tra i quali spiccano:

  • il fototipo, ovvero le caratteristiche della pelle dal punto di vista della reattività alle radiazioni
  • le esigenze specifiche della pelle in quel determinato momento, come livello di idratazione e nutrimento o stato infiammatorio
  • l’età della cliente e il livello di invecchiamento della pelle
  • le abitudini di esposizione al sole, come orario, durata e luogo dell’esposizione: Conoscere le abitudini del cliente per consigliare la corretta applicazione e dosaggio del prodotto
  • trattamenti estetici in corso, come percorsi viso a base di esfolianti o programmi di fotoepilazione

Dopo aver raccolto tutte queste informazioni, l’Estetista sarà in grado di consigliare i cosmetici per il sole più adatti, accompagnando la sua prescrizione con consigli mirati quali: la corretta modalità di esposizione al sole, le fasce orarie da privilegiare, gli accessori di protezione da utilizzare, come cappello e occhiali da sole, la giusta frequenza e modalità di applicazione della crema solare e del doposole, fino ad arrivare ai consigli su come intervenire in caso di scottature e su come prolungare l’abbronzatura.

In conclusione, in un settore altamente concorrenziale come quello dei solari, l’Estetista non può pensare di vendere il prodotto solare, basandosi semplicemente su promozioni o gadget accattivanti, ma deve assolutamente offrire una consulenza personalizzata sulla protezione solare, per aggiunge valore all’esperienza d’acquisto dei clienti.

E tu effettui già delle consulenze alle tue clienti per consigliare i prodotti di cura domiciliare, come i solari?

Se si, ti senti sicura nel farle o vorresti acquisire maggiore autorevolezza?

Attraverso il programma di consulenza personalizzato Next to you, ti possiamo aiutare a sviluppare delle competenze di comunicazione efficace e a sviluppare uno schema e degli strumenti di supporto per la conduzione delle consulenze (siano esse viso, corpo, laser o dedicate all’autocura), che ti aiuteranno ad acquisire maggiore sicurezza nella conduzione delle consulenze e di riflesso ti aiuteranno ad aumentare l’autorevolezza della tua figura agli occhi delle clienti.

Silvia Coppola al Cosmetic Summit organizzato da Cosmofarma per parlare di Generazione Z e Skincare

Il 20 Aprile scorso la nostra Silvia Coppola ha partecipato come relatore al Cosmetic Summit, il convegno dedicato alla dermocosmesi, organizzato da Cosmofarma in collaborazione con Cosmetica Italia. Il tema di quest’anno dell’evento è stato “I Giovani in Farmacia”. La Gen Z è infatti un pubblico molto interessante per il segmento skincare e utilizza dei criteri di scelta del cosmetico totalmente nuovi rispetto ai suoi predecessori: per questo motivo la nostra responsabile marketing ha presentato un intervento dal titolo “Come progettare una customer experience coinvolgente per la Generazione Z in farmacia”.

Analizzare le tappe della customer experience che porta un teenager dal conoscere un cosmetico sui social fino a scegliere dove acquistarlo e diventarne infine promotore nella sua cerchia di amici e familiari è infatti fondamentale per riuscire ad attivare tutti gli strumenti di comunicazione necessari a farlo diventare un cliente fidelizzato.

Di seguito i punti chiave dell’intervento:

  • il social su cui i giovani vengono a conoscenza dell’esistenza di un prodotto cosmetico è Tik Tok
  • i ragazzi si sentono molto preparati sul make-up, ma vorrebbero saperne di più sulla skincare, in particolare in riferimento a pori dilatati, acne e rughe!
  • anche se si documenta sui prodotti online, la Generazione Z preferisce effettuare il primo acquisto di un cosmetico in un punto vendita fisico, per poter chiedere consigli e provare il prodotto
  • i teenager amano sperimentare prodotti anche della stessa categoria quindi sono difficilmente fidelizzabili da un brand o da un canale

E tu hai mai individuato il tuo cliente ideale analizzandone bisogni e aspettative per riuscire a fidelizzarlo?

Chiedici maggiori informazioni sul nostro programma di consulenza personalizzata Next to You e la nostra Silvia Coppola ti aiuterà a sviluppare una strategia marketing vincente per il tuo istituto, iniziando proprio dall’individuazione del tuo cliente target!!

Come calcolare il prezzo a listino di un nuovo trattamento

Spesso in occasione di una nuova stagione lavorativa ti sarai trovata ad aggiungere al tuo listino un nuovo trattamento: mai sei davvero sicura di averne fissato il prezzo al pubblico correttamente?

Troppo spesso le estetiste per definire il prezzo di un nuovo trattamento si affidano esclusivamente alle indicazioni della casa cosmetica o al rappresentante, affidando ad altri una delle scelte più delicate del business del proprio centro estetico!!

 

A parità di linea cosmetica o di tecnologia utilizzata infatti, nella determinazione del prezzo di un trattamento andrebbero presi in considerazione numerosi altri fattori, che solo il titolare del centro può conoscere e valutare correttamente. Di seguito i principali:

  • la competenza e l’esperienza del personale che mette in pratica il trattamento (un’estetista alle prime armi non può essere paragonata ad un’estetista con esperienza ventennale o più);

  • la struttura dei costi del centro (ovvero l’incidenza dei costi fissi e dei costi variabili di gestione del centro su ogni trattamento);

  • il mercato di riferimento (ad esempio un centro ubicato in una grande città e un centro di un piccolo paese di montagna).

Se non sei sicura di aver determinato correttamente il listino prezzi dei tuoi trattamenti puoi chiederci aiuto attraverso il nostro servizio di consulenza personalizzato Next to You!

WELLNESS PRAGMATISM: il nuovo trend del 2024 per il rimodellamento del corpo e la cura della pelle

In un contesto socio economico caratterizzato da incertezza sul futuro e dallo spettro della recessione, secondo una recente ricerca, i consumatori europei manifestano una maggiore attenzione nelle scelte d’acquisto di cosmetici e trattamenti estetici alla tangibilità dei risultati.

Se da un lato infatti il 32% dei consumatori dichiara di pianificare per il 2024 una riduzione della spesa per prodotti dedicati a trucco e skin-care, dall’altro lato l’85% di essi afferma di essere disposto a pagare di più per cosmetici e trattamenti in grado di dimostrare la propria efficacia. Questo trend è stato definito dai ricercatori Wellness Pragmatism.

Come può un centro estetico rispondere in maniera efficace a questa richiesta di pragmatismo nel campo della bellezza e del benessere?

Di seguito alcuni nostri suggerimenti:

  • Creare un database delle foto prima/dopo  
  • Richiedere e condividere le testimonianze dei clienti
  • Monitorare i progressi ottenuti nel tempo

Ti piacerebbe ricevere il nostro aiuto per la messa in pratica di questi consigli o per riuscire a innalzare il livello di soddisfazione della tua clientela?

Chiedici maggiori informazioni sul nostro programma di consulenza personalizzata Next to You.

error: Contenuto protetto da Copyright